Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

La politica delle immagini – Fotografare ai tempi del reality, a Bari dal 25 gennaio 2020

25 Gennaio 2020 /10:00 - 14:00

€150
Corso La politica delle immagini - fotografare ai tempi del reality, Bari Puglia

 

LA POLITICA DELLE IMMAGINI
fotografare ai tempi del reality

a cura di Michela Frontino e Pierangelo Di Vittorio

Il corso intende fornire gli strumenti e i riferimenti culturali per leggere e interpretare il ruolo delle immagini nella nostra società, attraverso un percorso teorico-pratico volto alla realizzazione di elaborati artistici. Il punto di partenza è la riflessione sull’esperienza del reality che abolisce la distinzione tra realtà e finzione, e tende a erodere il sistema di “differenze” su cui la nostra cultura è basata: vero e falso, bene e male, giusto e ingiusto, privato e pubblico.

È come se la realtà, con la sua straripante eterogeneità, entrasse tutti i giorni in un enorme frullatore, per uscirne come un continuum piatto e omogeneo. La foto di un bambino annegato accanto al video di un simpatico gattino, le immagini di terrore e di guerra in prossimità di quelle di una vacanza al mare o del pranzo di Natale: la nostra vita è diventata un bazar mediatico-esistenziale, che tende a produrre abitudine, assuefazione e consenso. Si pone quindi con una certa urgenza il problema di come ridare alle immagini la loro “forza”. Per affrontare tale problema partiremo da due esempi prelevati dall’archivio culturale: l’uso delle fotografie di Jacques-André Boiffard in alcuni articoli pubblicati da Georges Bataille sulla rivista “Documents” (1929-1930), e i fotoepigrammi elaborati da Bertolt Brecht durante l’esilio, poi raccolti nel volume L’abicì della guerra (1955).

Al fine di stimolare la creazione degli elaborati finali dei partecipanti, seguirà l’approfondimento dei temi: storia del mezzo fotografico e di come porti con sé il gene dell’ambiguità e dell’illusorietà sin dalla sua invenzione; la scomposizione e la ricomposizione dell’immaginario mediatico nella fotografia contemporanea.

DURATA, COSTO E MODALITÀ DI ISCRIZIONE  

DURATA: 5 incontri da quattro ore ciascuno nei fine settimana.
Il calendario delle lezioni è il seguente: 25-26 gennaio, 1-2-8 febbraio, dalle 10:00 alle 14:00

Il corso avrà luogo presso via Gaetano Postiglione 10 a Bari.

COSTO: 150 euro.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE: Per prenotarsi è obbligatorio segnalare la partecipazione compilando il modulo sottostante e successivamente rilasciare l’intero importo almeno una settimana prima della partenza del corso presso la nostra sede. É possibile eseguire il pagamento tramite bonifico richiedendo le coordinate bancarie.

numero massimo partecipanti: 16 (il corso viene attivato a raggiungimento di un numero sufficiente di iscritti).

Per maggiori informazioni o preiscrizioni compilare il modulo sottostante. Sarete ricontattati al più presto.




Inviandoci il messaggio acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi della legge n. 196/03 che potranno essere utilizzati da F.project per ricontattarti o inserirti nella nostra mailing list.

 

PROGRAMMA DEL CORSO  
  • 1.1 Introduzione
    – La rivoluzione digitale tra novità e continuità
    – L’onda lunga della modernità: mediatizzazione della vita quotidiana e democratizzazione della società
    – La techne (arte, tecnica, sapere) nell’epoca del reality show. Inquadratura del problema: dimensione tecnico-cognitiva e dimensione socio-antropologica.
    – I “miti d’oggi” da Roland Barthes a Umberto Eco e oltre: cosa cambia nella cultura di massa con l’avvento di internet e la rivoluzione digitale? La questione dell’accessibilità: tecnologia personale, proprietà dei mezzi di produzione, autoproduzione.
    – La messa in spettacolo della vita quotidiana: dalle lettres da cachet al reality show

  • 1.2. Il reality come nuova condizione dell’essere al mondo
    – La crisi delle “mediazioni”: aspetti tecnici e socio-antropologici
    – Come pesci nell’acqua: la confusione tra realtà e finzione e le sue conseguenze
    – Il dispositivo reality, ovvero il carisma della realtà
    – L’affermazione dell’everyman come nuovo modello sociale
    – I supernormali come modello antropologico emergente

  • 2 Fotografare ai tempi del reality
    – Dilettantismo d’elezione e populismo culturale: gli ibridi di successo
    – Il bazar mediatico-esistenziale
    – I frullatori industriali: dall’eterogeneo all’omogeneo e l’inimmaginabile
    – Vie d’uscita, ovvero come ritrovare un’energia “differenziale” nella produzione e nel consumo delle immagini

  • 3 La “forza” delle immagini: due esempi storici   
    – La querelle del surrealismo: Georges Bataille vs André Breton
    – L’uso delle fotografie di Jacques-André Boiffard negli articoli di G. Bataille (“Documents”, 1929-1930)
    – I fotoepigrammi di Bertolt Brecht (L’abicì della guerra, 1955)

  • 4 L’archivio fotografico, strumento al servizio dell’arte
    – Case editrici, studi e autori e altri casi di produzione artistica che rielaborano il concetto di archivio. Tali esempi serviranno a fornire le linee guida su cui esercitarsi nel laboratorio pratico previsto dal corso.

  • 5 Laboratorio pratico “Archivi e creazione artistica”
    – Ciascun partecipante sarà guidato nella produzione di un elaborato artistico, sulla base e ispirato dagli argomenti trattati nelle lezioni del corso.
REQUISITI E ATTREZZATURE RICHIESTE  

Il corso è rivolto ad artisti, designer, studenti di materie umanistiche, ricercatori e appassionati di filosofia e arte contemporanea. I docenti forniranno una bibliografia completa relativa agli argomenti trattati.

BIOGRAFIE DEI DOCENTI  

Pierangelo Di Vittorio

Dottore di ricerca in filosofia delle Università di Strasburgo e di Lecce, ha svolto attività di ricerca e insegnato per vari anni “Lessico filosofico francese” presso l’Università di Bari; ha ottenuto un post-dottorato presso l’Università di Bordeaux e ricevuto l’abilitazione di maître de conférences in Francia (filosofia e storia delle scienze) e di professore associato in Italia (filosofia morale).
Autore di numerose pubblicazioni, in Italia e all’estero, tra cui: Foucault e Basaglia, l’incontro tra genealogie e movimenti di base (Verona 1999); con M. Colucci, Franco Basaglia (Milano 2001, tradotto in francese e spagnolo); con A. Manna, E. Mastropierro, A. Russo, L’uniforme e l’anima: indagine sul vecchio e nuovo fascismo. Letture di Bataille, Littell e Theweleit, Jackson, Pasolini, Foucault, Deleuze e Guattari, Agamben, Eco, Ballard (Bari 2009); con A. Manna e G. Palumbo, Bazar elettrico. Bataille, Warburg, Benjamin at Work (Potenza 2017); con V. Bizzarri Kerouac Mon Amour (Parigi 2018); con B. Cavagnero, Dopo la legge 180. Testimoni ed esperienze della salute mentale in Italia (Milano 2019); con il collettivo Discipula, L’invenzione del buio (Bari 2019).
È stato tra i curatori e gli autori dei volumi collettivi Globalizzazione e diritti futuri (Roma 2004); Lessico di biopolitica (Roma 2006, tradotto in francese); Prove di “spiritualità politica” (numero monografico di “Aut Aut”, Milano 2017).
È tra i fondatori di Action30, collettivo di ricercatori e artisti che dal 2005 sperimenta forme ibride di condivisione della cultura, attraverso produzioni editoriali, mostre, cortometraggi, performance, spettacoli e particolari situazioni didattiche quali seminari e Worktable aperti e partecipativi. Fa parte della redazione delle riviste Aut Aut e Multitudes.

Michela Frontino

Laureata in Conservazione dei beni culturali con Master in Photography and visual design (NABA, Milano) è fotografa e ricercatrice indipendente interessata alle relazioni tra archivio e percezione contemporanea. Si è occupata della ricerca iconografica e della valorizzazione di numerosi fondi fotografici (tra cui: fondo Italo Zannier, Venezia; fondo ABMC, Altamura; fondo di Salvador Dalì, Fundaciòn Gala Salvador Dalì, Spagna; fondo della Lega delle Cooperative, DISMEC, Università di Bologna; fondo Antonio Negro, emigrati italiani in Svizzera).
Le sue ricerche artistiche e visuali sono sempre condotte nel tentativo di attualizzare il passato attraverso gli archivi e la visione personale. Interessata ai temi del paesaggio e del territorio, ha realizzato numerosi progetti, individuali e collettivi, privilegiando l’ambito tematico del Sud Italia.
È co-fondatrice di Of(f) the archive_Centro per la valorizzazione della fotografia e degli archivi, con cui ha in corso un progetto di valorizzazione della fototeca SABAP di Bari .
Giornalista pubblicista dal 2018, è contributor per La ventisettesima Ora, Corriere della Sera, e redattrice della rivista “IL FOTOGRAFO”. Recentemente, il suo ultimo lavoro (Diapora portrait_una rilettura della diaspora eritrea nella fotografia vernacolare) è stato selezionato e presentato al convegno internazionale L’album fotografico, ICCD, MIBACT, Roma. Insegna al biennio della scuola di fotografia e cinematografia F. Project di Bari.

 

ESPLORAZIONI #1 - rassegna fotografica, dicembre 2019 Bari

ESPLORAZIONI #1, Luoghi reali e immaginari della fotografia – dicembre 2019

ESPLORAZIONI #1 Luoghi reali e immaginari della fotografia DICEMBRE 2019 | BARI La rassegna fotografica ESPLORAZIONI #1 è stata pensata come percorso esplorativo di luoghi reali e immaginari, personali e collettivi. Come sempre la nostra attenzione è stata quella di guardare con curiosità le realtà conosciute, e ...
leggi tutto
Identi-Click - corso di fotografia analogica per bambini a Bari, Puglia

Identi-Click – Laboratorio di fotografia analogica per bambini dal 13 gennaio a Bari

IDENTI-CLICK - LABORATORIO DI FOTOGRAFIA ANALOGICA PER BAMBINI percorso di introduzione alla fotografia dedicato ai più piccoli a cura di Eleonora Molinari e Viola Vagnozzi Identi-Click è un laboratorio didattico di educazione all'immagine pensato per avviare i giovanissimi (di età tra i 6 a 10 anni) all’osservazione, ...
leggi tutto
Corso La politica delle immagini - fotografare ai tempi del reality, Bari Puglia

La politica delle immagini – Fotografare ai tempi del reality, a Bari dal 25 gennaio 2020

LA POLITICA DELLE IMMAGINI fotografare ai tempi del reality Dal 25 gennaio 2020 h.10:00 / iscrizioni aperte a cura di Michela Frontino e Pierangelo Di Vittorio Il corso intende fornire gli strumenti e i riferimenti culturali per leggere e interpretare il ruolo delle immagini nella nostra società, ...
leggi tutto

Luogo

F.project – Scuola di Fotografia e Cinematografia
via Gaetano Postiglione 10
Bari, 70126 Italia
+ Google Maps
Telefono:
389 5609768
Sito web:
https://scuola.fproject.it

Organizzatore

F.project – Scuola di Fotografia e Cinematografia
Telefono:
+39 3895609768
Email:
fproject.didattica@gmail.com
Sito web:
http://scuola.fproject.it